Disturbi dello Spettro Autistico

I disturbi dello spettro autistico si manifestano nei primi tre anni di vita e comprendono manifestazioni cliniche differenti da bambino a bambino.

Le aree principalmente compromesse e che caratterizzano i Disturbi dello spettro autistico sono due:

  1. Capacità di comunicazione e interazione sociale: il bambino non condivide i propri interessi, le proprie emozioni, ha difficoltà nello stringere amicizie, non ci guarda negli occhi, non si gira quando lo chiamiamo, tende ad isolarsi e la comunicazione può essere quasi assente.
  2. Interessi e attività ristretti e ripetitivi: il bambino preferisce giocare sempre con lo stesso gioco, il linguaggio può essere caratterizzato dall’uso ripetuto della stessa parola o da frasi sentite in tv, vuole mangiare solo specifici alimenti e anche i movimenti possono essere ripetitivi e stereotipati. Nel quotidiano possono richiedere con insistenza di voler fare lo stesso identico tragitto. Possono mostrare una apparente indifferenza al caldo, al freddo o al dolore, possono essere infastiditi o affascinati da suoni o tessuti specifici, da un odore, da luci o oggetti roteanti.

Parallelamente a queste due aree i bambini spesso evidenziano disarmonie nelle abilità cognitive e in misura differente da persona a persona sono presenti specifiche anomalie legate al sonno, alla alimentazione, allo sviluppo motorio, nelle autonomie e nei comportamenti, talvolta aggressivi e autolesivi.

per approfondire: 

Cosa fare dopo la diagnosi?

 

La Logopedia nei Disturbi Specifici dell’Apprendimento

La nuova normativa regionale nell’ambito dei disturbi specifici dell’apprendimento (DSA) richiede il lavoro di un’equipe …

Le emozioni nei bambini

I cambiamenti  evolutivi nel modo di provare le emozioni I bambini nel loro processo di evoluzione sono continuamente soggetti …

Metodo Feuerstein

Il Metodo Feuerstein, ideato dallo psicologo e pedagogista israeliano Reuven Feuerstein, ha come fine il potenziamento delle …