Categoria: potenziamento cognitivo

Metodo Feuerstein

Il Metodo Feuerstein, ideato dallo psicologo e pedagogista israeliano Reuven Feuerstein, ha come fine il potenziamento delle abilità cognitive dell’allievo, tramite la riattivazione delle sue risorse interne. Il focus di questo metodo non sono i contenuti delle specifiche materie (italiano, matematica, inglese …..) ma il susseguirsi dei processi mentali impiegati nell’apprendimento, che se adeguati ed efficaci possono rendere faci ed efficace lo studio all’allievo. Questo Metodo è particolarmente efficace per chi ha difficoltà nell’apprendimento e carenze nello sviluppo cognitivo. Il suo scopo è l’insegnare agli studenti modalità di pensiero per fare i compiti e studiare in modo sereno, autonomo ed efficace.

 

Metodo Feuerstein: imparare a imparare

 

Questo Metodo si concentra sul come si utilizza la nostra mente, non sul contenuto della cosa appresa. L’attenzione è rivolta all’acquisizione di un efficace metodo di studio che diventa un modo di pensare più generale, tale da essere utilizzato in tutti gli ambiti della vita, non solo a scuola

 

Due sono i suoi principi fondamentali:

  • l’intelligenza è mutabile e migliorabile in qualsiasi circostanza, a qualsiasi età e in qualsiasi condizione fisica o psicologica;
  • ciascuno di noi è in grado di evolversi, traendo vantaggio dalle opportunità offerte dall’ambiente circostante purché gli stimoli esterni siano filtrati da un soggetto (genitore, insegnante, educatore,…) capace di svolgere il ruolo del mediatore.

 

Metodo Feuerstein: il mediatore

 

Per Reuven Feuerstein l’allievo sviluppa ed accresce la propria intelligenza tramite il susseguirsi delle interazioni e degli scambi positivi con i genitori, con gli insegnanti e con tutte le persone coinvolte nella sua istruzione e nella sua educazione.

 

Il metodo Feuerstein, tramite la figura del mediatore, aiuta lo studente a rendersi consapevole del modo in cui apprende ed a identificare gli aspetti non efficaci del suo metodo di studio: “..che  ragionamenti ho fatto per risolvere questo esercizio di geometria? (…) Perché nell’interrogazione di scienze ad un certo punto non ricordavo più niente?..”.

 

Lo strutturarsi di abitudini cognitive efficaci sviluppa e stimola l’intelligenza dello studente e lo rende più capace e sereno ad affrontare le sfide che incontrerà lungo il suo percorso scolastico.

Il ragazzo inizia così ad essere consapevole come pensa e tramite il dialogo col mediatore comincia ad esercitare modalità di pensiero utili, per fare in modo che che i suoi processi mentali siano il più possibile efficaci nello studio

 

Il Programma di Arricchimento Strumentale (PAS) è il nome di questo metodo in azione e consiste in una serie di esercizi carta e matita che non necessitano alcuna conoscenza scolastica.

Lavorare insieme ai genitori ed agli insegnanti è molto importante: un intervento coerente in tutti i suoi ambiti di vita potenzierà, velocizzerà ed aiuterà a generalizzare l’apprendimento delle nuove abilità. A tale scopo nel PAS sono previsti incontri regolari sia con gli insegnanti che con i genitori che serviranno a condividere le strategie efficaci ed a tenere una linea condivisa sulle varie attività.

 

 

La Logopedia nei Disturbi Specifici dell’Apprendimento

La nuova normativa regionale nell’ambito dei disturbi specifici dell’apprendimento (DSA) richiede il lavoro di un’equipe …

Le emozioni nei bambini

I cambiamenti  evolutivi nel modo di provare le emozioni I bambini nel loro processo di evoluzione sono continuamente soggetti …

Metodo Feuerstein

Il Metodo Feuerstein, ideato dallo psicologo e pedagogista israeliano Reuven Feuerstein, ha come fine il potenziamento delle …